Estrazione atraumatica denti del giudizio 

con tecnica piezoelettrica secondo Prof. Vercellotti

La miglior tecnica al mondo

L' estrazione dei terzi molari (detti comunemente denti del giudizio) viene in genere effettuata in presenza di elementi dentali sani con lo scopo di risolvere e/o prevenire eventuali lesioni ai denti e ai tessuti contingui. E’ infatti sufficiente uno spazio retro-molare di ridotte dimensioni per deviare l’eruzione di un dente del giudizio in una posizione che talora può causare una sintomatologia anche consistente. E’ ovvio che l’estrazione di un elemento mal posizionato nell’osso mandibolare o mascellare richieda una maggiore invasività chirurgica rispetto ad una normale estrazione dentale .   In genere, tolto il dente del giudizio, il processo di guarigione può essere problematico. Infatti l’estrazione dei terzi molari viene spesso riferita dai pazienti come un’esperienza impegnativa.

Oggi sappiamo che l’entità dei sintomi post operatori, a parità di fattori anatomici, sistemici e farmacologici, dipende prevalentemente dalla tecnica chirurgica utilizzata.

L'estrazione con tecnica tradizionale determina un notevole trauma chirurgico derivante dall’uso combinato di frese azionate da micromotore con strumenti manuali che utilizzano macro-vibrazioni meccaniche. Fortunatamente circa vent’anni fa è stata introdotta da Tomaso Vercellotti una nuova tecnica estrattiva di tipo piezoelettrico che, utilizzando le micro-vibrazioni ultrasonico-soniche del Piezosurgery®, ha ridotto notevolmente il trauma chirurgico migliorando notevolmente il decorso post operatorio (The Piezolectric Bone Surgery a new Paradigm di Tomaso Vercellotti - Quintessence  Publisher Cap. 8). Inoltre nella letteratura scientifica internazionale sono presenti studi impattati di tipo comparativo che hanno evidenziato i vantaggi chirurgici della tecnica piezoelettrica rispetto alla tecnica tradizionale sia in termini di sicurezza per la preservazione dell'integrità del nervo alveolare, sia di riduzione della perdita ematica e trauma meccanico a cui segue un processo di guarigione più favorevole, rapido e con minore morbilità (stato patologico dopo l’intervento). 

 

L’intervento senza dolore può essere un'esperienza positiva!

L'estrazione del dente del giudizio nello Studio Vercellotti è un'esperienza psicologicamente positiva grazie a numerosi dettagli, derivanti dall'esperienza, che premettono al paziente di non sentire alcun dolore in tutto il percorso terapeutico sino alla rimozione dei punti di sutura.

Si inizia con l’anestesia locale con tecnica assolutamente indolore (sviluppata in studio) che combinata  con una efficace sedazione cosciente (eseguita da un medico specialista in anestesiologia) permette al paziente di affrontare anche l’estrazione più complesse senza poi avere alcun ricordo dell’intervento stesso. Inoltre la combinazione dei vantaggi della tecnica piezoelettrica insieme al collaudato utilizzo delle più aggiornate tecnologie e materiali di ingegneria tissutale  permette di migliorare e accelerare in modo significativo il processo di guarigione. 

Infine, la terapia farmacologica somministrata all'atto della dimissione permette un post-operatorio assolutamente indolore e in genere l'uso degli analgesici nel giorno/i successivo/i è ridotto a meno di  un terzo rispetto alla tecnica tradizionale .

Preparazione all'intervento

E’ sufficiente una Visita del chirurgo preceduta da  esame radiografico di tomografia computerizzata (CTCB) eseguita in studio con tecnologia a basso dosaggio. Viene quindi diagnosticato il grado di inclusione e valutate  le condizioni generali necessarie  per la chirurgia  ambulatoriale (allergie a farmaci, ecc…) per prescrizione di esami amato-chimici  che permettono di  si programmare  l’appuntamento in sicurezza e stabilirne il tempo base alla severità del caso .

 

Intervento sicuro ed efficace

Se l’estrazione del dente del giudizio non presenta un carattere di urgenza può essere programmata in una delle giornate dedicate. Il vantaggio principale, gradito specialmente dai i pazienti più giovani, consiste nel poter usufruire della competenza dell’operatore ma con un costo dell’intervento decisamente inferiore grazie all’efficienza dell’organizzazione del team chirurgico dedicato in queste giornate solo a questa tecnica. 

Esempio di dente del giudizio incluso
Dente del giudizio malposizionato
Appena terminata la sutura
Guarigione terminata
Mostra altro
Esempio di dente del giudizio incluso nell'aspetto linguale del ramo mandibolare
Difficile accesso chirurgico
Radici sotto il pavimento linguale
Integrità anatomica post-chirurgica
Mostra altro
Esempio di dente del giudizio incluso, anchilosato e a contatto del nervo alveolare 
Giudizio a contatto del nervo alveolare
Radice mesiale e distale anchilosate
Immagine Post-estrattiva
Mostra altro
Testimonials

Intervista appena terminato l'intervento

Per ulteriori informazioni o per prenotare una visita
Contatti

+39 010 543654

+39 010 565400

segreteria@studiovercellotti.com

reception@studiovercellotti.com

Studio Vercellotti

Via XII Ottobre 2/111

Torre San Camillo

Sestiere Piccapietra

Genova Centro

direzione@studiovercellotti.com

  • Facebook - White Circle
  • LinkedIn - White Circle
La fiducia dei nostri pazienti è il nostro impegno e la loro soddisfazione il nostro orgoglio.

Lo Studio Vercellotti rappresenta una realtà unica di eccellenza odontoiatrica, a cui affidare il mantenimento della salute della propria bocca. Ogni terapia viene scelta ed eseguita secondo i criteri  della medicina basata sulle prove.

Ciascun operatore dell' equipe opera con la massima professionalità ed impegno, in modo integrato e sinergico con l' obiettivo di offrire a ciascun paziente la soluzione terapeutica più efficace, meno invasiva e indolore e duratura nel tempo.

News 
Please reload

© Studio Vercellotti 2017. All Rights Reserved. P.IVA 01862900998. Tutti i marchi registrati sono di proprietà delle rispettive case.
 Prof. Tomaso Vercellotti, Specialista in Odontostomatologia.
N° iscrizione all’albo Medici Chirurghi 8892, N° iscrizione all’albo degli Odontoiatri 1385.

Guarigione terminata