LA NOSTRA VETRINA

Ecco alcuni risultati clinici della nostro studio specialistico

PRIMA E DOPO

Per vedere il prima e il dopo del trattamento, scorri il cursore al centro della foto
Il nostro impegno è quello di individuare la soluzione funzionale ed estetica migliore per ciascun paziente. La documentazione dei casi clinici esposti evidenziano il risultato estetico finale che è solo la punta dell’iceberg di un piano di trattamento che risolve spesso problematiche funzionali complesse.

Rifacimento di corone dentali antiestetiche

PRIMA

Sorriso gengivale antiestetico: il labbro scopre troppo tessuto gengivale, che inoltre essendo sottile risulta scuro.
Le corone sono antiestetiche per i margini scuri e anche sproporzionate: gli incisivi centrali sono quadrati (troppo larghi e troppo corti) gli incisivi laterali troppo piccoli e i canini troppo corti e larghi.

DOPO

Al termine di una terapia complessa (ortodonzia, chirurgia, endodonzia e protesi) il risultato evidenzia la correzione di tutti i parametri estetico-funzionali mediante lo spostamento delle gengive verso l’alto ed il loro inspessimento, mediante lo spostamento dei denti e la sostituzione del vecchio manufatto protesico con nuove corone ceramiche seguendo le proporzioni auree.
Il risultato principale è che prima della riabilitazione la paziente si vergognava del proprio sorriso mentre ora ride sicura di se.

CORREZIONE DEL SORRISO SENZA ORTODONZIA

PRIMA

Malattia parodontale e presenza di carie secondarie di vecchie otturazioni in composito con alterazioni cromatiche e notevoli inestetismi anche di forma per alterato rapporto tra larghezza e lunghezza degli incisivi che conferiscono un sorriso antiestetico.

DOPO

Previo risanamento parodontale non chirurgico dei tessuti e sbancamento domiciliare degli elementi naturali, in una singola seduta si esegue una terapia adesiva non invasiva eseguendo ricostruzioni dirette in composito e con la correzione dei parametri estetici.

RICOSTRUZIONE DI SORRISO ORIGINARIO SU IMPIANTI

PRIMA

Malattia parodontale in fase terminale con estrusione e sventagliamento dei denti frontali dopo perdita di tutti gli altri elementi posteriori naturali.

DOPO

Nella prima fase della riabilitazione é stata consegnata protesi rimovibile transitoria per permettere la masticazione durante il tempo di guarigione degli impianti posizionati nei settori posteriori. Alcuni mesi dopo, in una sola seduta operatoria, sono stati estratti i denti residui e subito posizionati due impianti al posto degli incisivi laterali. Il giorno dopo è avvenuta la consegna della protesi circolare fissa avvitata su 6 impianti. Il risultato estetico favorevole è stato apprezzato dalla paziente in quanto perchè realizzato utilizzando le fotografie del sorriso della paziente in età più giovane.

USURE DENTALI DI MEZZA ETÀ

PRIMA

Paziente di terza età di genere maschile che presenta una notevole usura dei denti frontali e perdita di denti posteriori con conseguente perdita di dimensione verticale, con risentimento articolare.

DOPO

Il paziente è stato riabilitato con intarsi e corone nei settori posteriori con il ripristino della dimensione verticale e con tecniche adesive in composito per il restauro estetico e funzionale dei frontali. Per ottimizzare il rapporto occlusale il paziente dovrà ricevere un impianto dentale nell’arcata inferiore e superiore.

Riabilitazione estetico-funzionale su denti naturali e impianti dell’arcata superiore

PRIMA

La festonatura gengivale evidenziava una architettura gengivale irregolare con incisivi centrali troppo corti rispetto ai laterali, soprattutto rispetto ai canini. La gengiva era di colore scuro e l’arcata dentale risultava stretta rispetto alla rima labiale con angoli scuri.

DOPO

Al momento è visibile la sola riabilitazione dell’arcata superiore.
Nei denti frontali è stata eseguita chirurgia parodontale correttiva. Nei settori posteriori sono stati posizionati impianti previe tecniche di rigenerazione ossea guidata (GBR) e tecniche di rialzo di seno bilaterale.
Il caso è stato finito con corone singole in ceramica.
Il colore gengivale scuro al bordo dell’incisivo laterale superiore di sinistra è una macchia di melanina caratteristica della paziente.

USURE DENTALI DA DIGRIGNAMENTO

PRIMA

Numerose usure dentali con esposizione della dentina causate da movimenti parafunzionali per occlusione non corretta che ha comportato usura dei posteriori e trauma sui frontali.

DOPO

Sbiancamento dei denti e ripristino della corretta dimensione verticale. Quest’ultima è stata ottenuta nei settori posteriori mediante intarsi in ceramica e corone in zirconia la cui durezza permette il mantenimento del risultato negli anni. Infine sono state fatte ricostruzioni dirette in composito sui denti frontali per ripristinare il movimento di lateralità e protrusione e ricreare un’estetica favorevole oltre ovviamente a proteggere la dentina esposta.

INESTETISMO DI UN RESTAURO INCONGRUO

PRIMA

Inestetismo di un vecchio restauro dell’incisivo centrale superiore di sinistra

DOPO

Rimozione del restauro esistente e ricostruzione diretta in materiale composito con tecnica stratificata, previo sbiancamento domiciliare di tutti i denti.

Correzione di malposizione dentale e inestetismi senza ortodontia e in modo minimante invasivo

PRIMA

Perdita di dimensione verticale da compromissione e dei molari alcuni dei quali non più recuperabili. Notevole usura dello smalto dei denti mono-radicolati con ampia esposizione della dentina e frastagliamento nelle cuspidi. Malo-occlusione di morso inverso con assenza di guide frontali e presenza di trauma nei settori posteriori.

DOPO

Riabilitazione dentale completa definitiva con tecnica adesiva minimamente invasiva su tutti gli elementi ad eccezione dei molari non recuperabili che sono stati estratti. Successivamente sostituiti con impianti dentali le cui corone hanno permesso il recupero della dimensione verticale programmata. Quest’ultima ha creato lo spazio per la ricostruzione diretta in composito di tutti e 20 i denti monoradicolati che ha permesso la correzione del morso inverso. Il ripristino della corretta occlusione ha determinato un notevole miglioramento della funzione masticatoria della propriocezione che ha notevoli influssi migliorativi anche a livello propriocettivo e cognitivo. La nuova estetica del sorriso, previo sbiancamento, ha effetti positivi per il paziente stesso e la sua vita di relazione.

Restauro per carie e usura incisivi inferiori con tecnica adesiva (senza corone o capsule)

PRIMA

Inestetismi e carie secondarie di vecchie otturazioni del settore frontale inferiore

DOPO

Ricostruzioni dirette in composito eliminando le precedenti otturazioni ed armonizzando l’estetica degli incisivi inferiori.
E’ possibile raggiungere una perfezione ulteriore con faccette in ceramica che comportano un lieve consumo dello smalto e un maggior costo economico.

Sostituzione di vecchie otturazioni a rischio di infiltrazioni-fratture con intarsi in ceramica

PRIMA

Presenza di restauri in composito incongrui di cui uno esteso che determina fragilità dell’elemento.

DOPO

Sostituzione dei vecchi restauri e preparazione per un intarsio table-top in disilicato di litio che è stato cementato in una seconda seduta.

Ricostruzione adesiva degl’incisivi inferiori lesionati

PRIMA

Frattura dello smalto degli incisivi centrali inferiori.

DOPO

Ricostruzione diretta in resina composita degli elementi danneggiati in una seduta indolore.

PRENOTAZIONI VISITE

La nostra segreteria sarà felice di rispondere alle vostre esigenze

CHIEDI UN APPUNTAMENTO

Collabora con noi

Unisciti al nostro network di specialisti del settore

Join Us
© Studio Vercellotti 2017. All Rights Reserved.
P.IVA 01862900998.
© Studio Vercellotti 2017. All Rights Reserved.
P.IVA 01862900998.